Socialize

Siria: paesi del Brics, no a “copione libico” per Damasco

    di  .  Scritto  il  5 Settembre 2011  alle  16:12.

Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica (i paesi aderenti aL Brics) non permetteranno che in Siria si segua lo stesso copione recitato in Libia.

Lo ha detto il ministro degli  esteri russo, Sergei Lavrov, in una conferenza stampa tenuta a Mosca, precisando che i paesi del Brics non concordano con la violenza applicata in Libia dai pesi europei, dagli Stati Uniti e dalla Nato e non permetteranno che “il copione libico si ripeta anche in Siria”, riferendosi alle voci che vedono Damasco come la prossima tappa dei bombardieri Nato.
Secondo Lavrov, la Nato é andata ben oltre il compito di far applicare la risoluzione dell’Onu sulla Libia.

In merito il russo ha precisato che Russia e Cina, entrambi membri permanenti e con diritto di veto del Consiglio di Sicurezza, vigileranno molto da vicino sull’applicazione delle risoluzioni Onu relative alla Siria.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *