Socialize

Iraq: a Saipem un contratto da mezzo miliardo di dollari

    di  .  Scritto  il  15 Settembre 2011  alle  18:16.

Un contratto da 468,5 milioni di dollari per la costruzione di una piattaforma di controllo dei principali terminal petroliferi di Bassora: lo ha ottenuto la società italiana Saipem (parte del gruppo Eni) secondo notizie riferite dallo stesso governo iracheno. In un comunicato diffuso dal portavoce dell’esecutivo si precisa che i lavori dovranno essere conclusi entro 22 mesi.

La Saipemè stata preferita all’australiana Leighton Offshore Private Ltd e ad altre due società. Il progetto rientra negli sforzi per il miglioramento delle infrastrutture dell’industria petrolifera e in particolare dei terminal da cui il petrolio viene esportato che hanno oggi una capacità inferiore ai ritmi di produzione e pari a 2,7 milioni di barili al giorno.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Nessun articolo correlato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *