Socialize

Tanzania: Zanzibar, quattro persone accusate per incidente in mare

    di  .  Scritto  il  19 Settembre 2011  alle  13:57.

Quattro persone sono state formalmente accusate dalla magistratura tanzaniana di concorso in strage e negligenza nell’ambito delle indagini sul capovolgimento di un traghetto/nave cargo avvenuto la scorsa settimane nelle acque di Zanzibar, in Tanzania, e in cui hanno trovato la morte oltre 250 persone.

Lo riferisce oggi la stampa tanzaniana, precisando che la procura ha chiamato a rispondere dell’accaduto il capitano della MV Spice Islander 1, Said Abdallah Kinyanyite, di cui non si hanno notizie dall’incidente, uno dei proprietari del battello, Yusuf Suleiman Jussa, il primo ufficiale di bordo e assistente del capitano, Abdallah Mohamed Ali, e un funzionario dell’autorità portuale di Zanzibar incaricato di ispezionare l’imbarcazione Silima Nyange Silima.

Fatta eccezione per il capitano, giudicato in contumacia, gli altri tre indagati sono stati fermati e risultano trattenuti dalla polizia, dopo che i giudici hanno respinto la richiesta di rilascio su cauzione.

L’incidente, secondo il governo da imputare al sovraccarico dell’imbarcazione, è avvenuto mentre il traghetto era in navigazione tra l’isola di Zanzibar (repubblica semi-autonoma della Tanzania) e l’isola di Pemba.

Durante il disastro 619 persone sono state tratte in salvo, 240 corpi sono stati rinvenuti e un numero ancora incerto di persone risulta ancora formalmente disperso.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *