Socialize

Gas, Ankara minaccia rappresaglie contro greco-ciprioti

    di  .  Scritto  il  20 Settembre 2011  alle  4:25.

La Turchia fa la voce grossa e alla notizia che i greco-ciprioti hanno cominciato a perforare porzioni di mare alla ricerca di gas, risponde annunciando proprie perforazioni e l’invio di navi militari e aerei a pattugliare l’area.

Nella notte tra domenica e lunedì, la società americana Noble ha cominciato le attività di perforazione dalla piattaforma Afrodite, scrive il quotidiano turco Hurriyet citando la Cyprus News agency. Un’eventualità contro la quale la Turchia aveva minacciato ritorsioni perché le trivellazioni  avverrebbero in una zona economica esclusiva contestata da Ankara.

La Società petrolifera turca, ha già detto il ministro dell’Energia Taner Yildiz, farà a sua volta trivellazioni sulla base degli accordi con Cipro del nord (a maggioranza turca). Tutte da vedere le zone in cui i rivali lavoreranno e che potrebbero anche rivelarsi le stesse.

A richiamare alla calma ci prova l’Unione Europea che vedrà il prossimo luglio la presidenza di turno passare proprio a Cipro. Il  capo della diplomazia europea, Catherine Ashton, attraverso un portavoce ha chiesto alle parti di raggiungere un onnicompresivo accordo il prima possibile e ha invitato ad astenersi da atti che possano compromettere il processo di riavvicinamento. E alla Turchia che minaccia di sospendere le relazioni con l’Ue durante la presidenza di turno cipriota, la Ashton dice che il programma di avvicendamento alla guida dell’Unione non cambia: a luglio sarà la volta di Cipro.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *