Socialize

Pechino: inchiesta su prostitute straniere d’alto bordo, oltre 100 arresti

    di  .  Scritto  il  20 Settembre 2011  alle  14:18.

Rischia di trasformarsi in un vaso di Pandora l’inchiesta che nei giorni scorsi ha portato all’arresto di 112 prostitute di alto bordo straniere nel cuore del quartiere degli affari di Pechino, in Cina.

L’operazione ha portato al fermo di 112 prostitute di 27 nazionalità diverse, non precisate, tutte prelevate nei migliori alberghi destinati agli uomini d’affari o in rinomati complessi residenziali creati per ospitare i più facoltosi abitanti ed ospiti della città celeste.

Numerosi osservatori locali, evidenziano come si tratti probabilmente dell’operazione di polizia che ha portato al fermo del maggior numero di cittadini stranieri in Cina e che le conseguenze dell’inchiesta potrebbero coinvolgere importanti figure della comunità straniera in Cina, ma anche investitori stranieri e diplomatici.

La prostituzione, soprattutto ai livelli più alti della scala sociale, era una problema noto a tutti (incluse le autorità) ma finora tollerato.

In una nota ufficiale diffusa dalla polizia si legge che “il giro di vite intende sradicare tutti i mali della società che vanno contro i comportamenti cittadini che promuovono uno stile di vita salutare, civilizzato e decoroso.”

Almeno 340 poliziotti hanno preso parte all’operazione che ha portato al sequestro di 10 autoveicoli, 100 telefonini e 60.000 volantini per attirare clienti.

Lo scorso l’hotel di una rinomata e lussuosa catena alberghiera statunitense nella città sudoccidentale di Chongqing era stato chiuso per una decina di giorni dopo che la polizia aveva trovato le prove di un giro di prostituzione d’alto bordo all’interno di alcune delle strutture ospitate dall’hotel.

La legge cinese prevede identiche pene sia per gli stranieri che per I cinesi coinvolti nel reato di prostituzione.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *