Socialize

Stati Uniti: Fbi, crimini in calo nel 2010

    di  .  Scritto  il  20 Settembre 2011  alle  3:02.

Sono diminuiti ancora nel 2010, per il quarto anno consecutivo, i crimini violenti commessi negli Stati Uniti d’America (Usa): lo sostiene la polizia federale, Federal Bureau of Investigation (FBI), nel rapporto annuale stilato sulla base delle segnalazioni ottenute da oltre 18.000 strutture di sicurezza sparse in tutto il paese.

Secondo il rapporto, ‘Crime in the U.S.’, il volume di crimini violenti commessi nel 2010 è sceso del 6% rispetto a quello del 2009.

Tra i crimini che hanno subito una più drastica diminuzione figurano la rapina (-10%) e il furto d’auto (-7,4%).

In totale il numero di crimini denunciati lo scorso anno supera i 10 milioni di casi: includendo oltre 1 milioni di crimini violenti e 9 milioni di crimini contro la proprietà, questi ultimi (fatta eccezione per gli incendi) hanno provocato perdite in denaro equivalenti a quasi 16 miliardi di dollari.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *