Socialize

Liberia: elezioni presidenziali e legislative, la premio Nobel Sirleaf contro il calciatore Weah

    di  .  Scritto  il  11 Ottobre 2011  alle  8:00.

Si sono aperte alle 8:00 ora locale le urne in Liberia dove 1,7 milioni di aventi diritto al voto sono attesi nei quasi 1800 seggi distribuiti in tutto il paese per scegliere un nuovo presidente e un nuovo parlamento.

Nelle seconde elezioni dalla fine della guerra, dopo quelle del 2005, è ancora una volta Ellen Johnson Sirleaf, la prima donna presidente del paese e da qualche giorno anche premio Nobel per la pace 2011 ad attirare l’attenzione.

Se la campagna elettorale si è svolta senza aver registrato episodi di tensione, non sono mancate le polemiche.

L’opposizione liberiana, infatti, ha contestato il premio Nobel attribuito alla presidente uscente Sirleaf a pochi giorni dal voto, criticando in modo particolare la tempistica del premio, che ha garantito all’ex-economista della Banca Mondiale le prime pagine dei giornali di tutto il mondo e un notevole sostegno indiretto a poche ore dal voto.

In totale sono 16 i partiti con candidati alla presidenza, anche se tutti gli analisti concordano nel ritenere che sia nelle presidenziali che nelle legislative la partita sarà giocata dai due principali schieramenti: il Partito dell’Unità della Johnson Sirleaf e il Congresso per il cambiamento democratico (Cdc) di George Weah.

Proprio l’ex-calciatore liberiano, che corre come vice-presidente a fianco di Winston Tubman (diplomato di Cambridge e Harvard, ex ministro della Giustizia ed ex diplomatico presso le Nazioni Unite), è riuscito Domenica scorsa a raccogliere in uno stadio il maggior numero di simpatizzanti politici che la storia recente della politica liberiana ricordi.

Molti analisti ritengono che, nonostante il Nobel e i buoni risultati ottenuti dal suo governo, le elezioni siano tutt’altro che scontate per la Sirleaf.

I risultati finali delle elezioni, sia presidenziali che legislative, dovranno essere annunciati entro il 26 Ottobre.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

2 commenti a Liberia: elezioni presidenziali e legislative, la premio Nobel Sirleaf contro il calciatore Weah

  1. luca Rispondi

    12 Ottobre 2011 alle 12:04

    ma allora, se questa volta weah si candida come vice-presidente e winston tubman è il leader della coalizione, come si legge in maniera piuttosto illogica e scollegata peraltro nell’articolo, è possibile domandare al titolista il perché diELEZIONI PRESIDENZIALI E LEGISLATIVE, LA PREMIO NOBEL SIRLEAF CONTRO IL CALCIATORE WEAH?????????

    • Massimo Zaurrini Rispondi

      12 Ottobre 2011 alle 13:07

      Ha perfettamente ragione, titolo non dei più fortunati. Come parziale scusante esiste il fatto che pur essendo il vice di Tubman, di fatto Weah (che già aveva provato nel 2005 contro la Sirleaf uscendone sconfitto) è stato anche questa volta il volto del suo schieramento. Diciamo che imparando dalle scorse elezioni, l’opposizione ha scelto di giocare la popolarità di Weah affiancata dall’esperienza politica di Tubman.
      Comunque la sua critica non fa una piega. Ci scusiamo, non correggiamo il titolo solo perchè è passato troppo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *