Socialize

Ucraina: ex premier Tymoshenko colpevole di abuso di potere

    di  .  Scritto  il  11 Ottobre 2011  alle  11:41.

È stata condannata a sette anni di carcere perché riconosciuta colpevole di aver abusato dei suoi poteri nel siglare i contratti per le forniture di gas russo nel 2009, l’ex primo ministro ucraino Yulia Tymoshenko.

Ad affermarlo è il tribunale di Kiev, dove è in corso l’ultima seduta del processo a carico della ex premier ed attuale leader dell’opposizione ucraina.

Secondo quel che si legge nella sentenza pronunciata stamattina, “Yulia V. Tymoshenko ha usato il proprio ruolo ufficiale a fini criminali e, agendo consapevolmente, ha abusato delle proprie prerogative e del proprio potere, con gravi conseguenze”.

In base alle accuse, l’ex primo ministro avrebbe imposto alla società statale energetica Naftogaz un accordo con il colosso russo Gazprom per le importazioni di gas nel 2009, senza aver chiesto il parere del governo da lei guidato, causando un danno economico all’Ucraina stimabile intorno ai 137 milioni di euro.

La Tymoshenko ha però sempre sostenuto che il suo processo rappresenta un caso di persecuzione giudiziaria da parte del presidente Viktor Yanukovych, che la ostacolerebbe per motivi politici.

“Il processo e la sentenza sono state chiaramente già orchestrate da Yanukovych – ha detto l’attuale leader dell’opposizione ucraina – sembra di essere tornati nel 1937”, facendo un esplicito riferimento alle purghe di quell’anno nell’Unione Sovietica di Stalin e definendo quello a suo carico come un “processo farsa” organizzato per sbarazzarsi di lei in vista delle elezioni parlamentari del prossimo anno e delle presidenziali del 2015.

Il processo è iniziato il 24 giugno scorso e la Tymoshenko è in carcere da oltre due mesi per aver assunto un atteggiamento irriverente nei confronti della corte e i testimoni.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *