Socialize

Honduras: nuovi dati confermano, primo paese per numero di omicidi

    di  .  Scritto  il  14 Ottobre 2011  alle  11:55.

Continua a salire il tasso di omicidi in Honduras che nei primi sei mesi dell’anno ha registrato 43,7 decessi violenti ogni 100.000 abitanti (per un totale di quasi 4000 omicidi), rispetto al 36,6% registrato nel primo semestre del 2010.

In un dettagliato rapporto diffuso dall’Osservatorio della violenza dell’Università nazionale autonoma di Honduras (Unah) si precisa inoltre che alla fine del 2011 la cifra dovrebbe fissarsi in uno ‘storico’ 86 omicidi ogni 100.000 abitanti.

“Se manteniamo le stesse condizioni e se la gente continuerà a risolvere i conflitti con la violenze, raggiungeremo un tasso medio di omicidi di 86 ogni 100.000 abitanti. Un dato tanto alto che non viene raggiunto neanche da alcuni dei paesi che attualmente si trovano in uno stato di guerra” ha commentato la coordinatrice dell’osservatorio, Migdonia Ayestas.

Nel 2011, si legge nel rapporto, si è avuta una media di 20 omicidi al giorno: l’85% di questi sono stati causati da armi da fuoco, il restante 15% da armi bianche.

I dati raccolti dall’Osservatorio nazionale coincidono con quelli stilati dalle Nazioni Unite che in un loro rapporto annuale diffuso recentemente hanno piazzato l’Honduras al primo posto nella classifica dei paesi del mondo col più alto tasso di omicidi, l’82,1%.

Il dibattito sull’insicurezza nel paese catalizza anche buona parte dell’agenda politica in Honduras, dove recentemente il presidente Porfirio Lobo ha depositato un progetto di legge (attualmente in fase di discussione) per fondere i quasi 15.000 effettivi della polizia con gli 11.000 delle forze armate, rinforzando così l’apparato di sicurezza del paese.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *