Socialize

Turchia: attacchi contro postazioni militari, uccisi 23 soldati

    di  .  Scritto  il  19 Ottobre 2011  alle  8:51.

Sarebbero almeno 24 i soldati turchi rimasti uccisi in una serie di attacchi lanciati simultaneamente durante la notte dai ribelli curdi contro varie postazioni militari lungo la frontiera tra Turchia e Iraq.

Lo riferiscono fonti giornalistiche locali e internazionali citando esponenti della sicurezza, le quali hanno precisato che vari gruppi armati legati al Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) hanno preso di mira postazioni militari nelle località di Cukurca e Yüksekova, nella provincia di Hakkari.

Secondo alcune televisioni turche, in tutta risposta l’esercito ha lanciato una serie di operazioni terrestri e aeree per dare la caccia agli assalitori.

Gli osservatori evidenziano che si tratta dell’episodio con il secondo più alto bilancio di vittime dal 1984, quando cioè il Pkk ha avviato la propria azione armata per ottenere la secessione della parte curda (est) della Turchia.

Un numero maggiore di soldati (33) era stato ucciso solo nel1993 inun attacco contro un convoglio che trasferiva i militari da una base all’altra.

Dopo una relativa calma, il Pkk ha recentemente moltiplicato i suoi attacchi, mentre la Turchia continua a minacciare di intervenire militarmente contro le basi di questo movimento che si trovano oltre frontiera nel Kurdistan iracheno, nord dell’Iraq.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *