Socialize

Filippine: massiccia operazione militare a Mindanao, oltre 10.000 civili sfollati

    di  .  Scritto  il  25 Ottobre 2011  alle  10:29.

Sono almeno 10.000 i civili che negli ultimi giorni hanno abbandonato le proprie abitazioni nell’isola di Mindanao, sud delle Filippine, nel timore di restare coinvolti nei combattimenti in corso da giorni tra l’esercito e gruppi armati locali.

Lo riferisce oggi la stampa filippina citando il capo provinciale della protezione civile Adriano Fuego, il quale ha precisato che gli sfollati provengono quasi tutti dalle città di Payao, Alicia e Talusan.

Dal fine settimana, l’isola di Mindanao è teatro di una massiccia operazione militare lanciata dall’esercito contro quelli che definisce banditi ritenuti coinvolti in una serie di sequestri e di attacchi a esponenti delle forze di sicurezza che negli ultimi 15 giorni avrebbe provocato la morta di non meno di 35 persone.

Fonti ufficiale filippine, smentiscono che l’operazione in corso sia contro il Fronte di liberazione islamico Moro (Milf), il gruppo separatista del sud delle Filippine con cui il governo è impegnato in un negoziato di pace, e precisa che i militari stanno prendendo di mira alcuni fuoriusciti del Milf trasformatisi in delinquenti comuni.

Di fatto, comunque, ieri sono stati confermate almeno due incursioni aeree dell’aviazione filippina con numerosi bombardamenti nella zona intorno alla città di Payao.

Si tratta dei primi bombardamenti da tre anni a questa parte.

Secondo un bilancio preliminare riportato dal più diffuso quotidiano filippino, The Inquirer, almeno otto persone (due militari e sei ribelli) sono morti nei combattimenti e bombardamenti di ieri.

Il Milf, che conta circa 12.000 combattenti, chiede la nascita di uno stato musulmano indipendente nel sud delle Filippine, dove risiede la minoranza musulmana di un paese a maggioranza cattolico.

Dal 1978, anno d’inizio della ribellione, la guerriglia ha provocato oltre 150.000 morti, secondo le stime, e lo sfollamento di centinaia di migliaia di persone.

I negoziati diretti tra governo e Milf sono ripresi all’inizio di quest’anno.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *