Socialize

Turchia: terremoto, tra nuovi bilanci e distribuzione di aiuti

    di  .  Scritto  il  25 Ottobre 2011  alle  9:23.

I soccorsi cominciano ad arrivare numerosi nella provincia sudorientale di Van, colpita da un potente sisma domenica che ha provocato, secondo l’ultimo bilancio ufficiale, almeno 366 morti e 1300 feriti.

Lo riferisce stamani la stampa turca, precisando che uomini, mezzi e, soprattutto, imponenti quantitativi di aiuti in cibo, acqua e tende sono arrivati nella zona colpita dal sisma e pronti ad essere distribuiti.

Secondo il quotidiano Hurriyet, uno dei più diffusi nel paese, oltre la metà delle vittime è stata registrata nel distretto di Ercis e nei piccoli paesini circostanti.

La città di Ercis, 75.000 abitanti prima del sisma, è stata definita dai corrispondenti una “città fantasma”.

Dopo aver trascorso una notte al freddo, molti degli abitanti delle zone colpite dal terremoto si sono rimessi al lavoro a fianco dei soccorritori per tentare di estrarre qualche sopravvissuto dalle macerie.

I media locali sottolineano che la maggior parte degli aiuti mobilitati nelle ultime ore proviene da donatori turchi, dopo che il governo di Ankara ha deciso, pur ringraziando, di non accogliere le offerte di assistenza arrivate dalla comunità internazionale.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *