Socialize

Tailandia: alluvioni, in fuga da Bangkok

    di  .  Scritto  il  27 Ottobre 2011  alle  8:33.

Sono in corso da ore le operazioni di evacuazione di migliaia di abitanti di Bangkok che risiedono in zone e quartieri considerati maggiormente a rischio alluvioni.

L’acqua, che già ricopre per il 90% molti quartieri della capitale tailandese, dovrebbe raggiungere il picco sabato, per questo le autorità ieri hanno deciso di dichiarare cinque  giorni di vacanza per permettere alle famiglie di mettere in sicurezza le proprie abitazioni, i propri beni e, se necessario, lasciare la città.

Da stanotte vengono segnalate lunghe file in uscita da Bangkok , così come grandi affollamenti in tutte le stazioni di treni e autobus.

Il principale quotidiano tailandese Bangkok Post spiega che gli alberghi economici sono già tutti esauriti.

Intanto il governo ha fatto sapere di aver mobilitato 50.000 soldati tutti messi in stato di allerta con il compito di aiutare le persone a lasciare la città e i quartieri più pericolosi.

I soldati, che potranno contare su 1000 imbarcazioni e 1000 tra camion e autobus, potranno anche (qualora indicato dal ministro incaricato, quello della Scienza e della Tecnologia) provvedere a evacuazioni forzate, nel caso la situazione dovesse peggiorare.

Oltre 100 scuole in 23 distretti di Bangkok resteranno aperte in questi giorni per fungere come punto di raccolta, sia per l’evacuazione sia in caso di emergenza.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *