Socialize

Thailandia: Alluvioni, ancora guardia alta a Bangkok

    di  .  Scritto  il  2 Novembre 2011  alle  5:44.

I 50 distretti in cui si divide Bangkok sono ancora a rischio alluvione, il livello dell’acqua resta preoccupante e le più caute previsioni iniziali vacillano. A sostenerlo è stato ieri il vice-governatore della capitale tailandese, Thirachon Manomaipiboon, sottolineando che l’architettura stessa della città potrebbe portare a un peggioramento. “Bangkok conta 2000 canali – ha ricordato Manomaipiboon – ma ci sono molti tunnel sotterranei collegati l’uno all’altro”.
La corsa per fermare il flusso dell’acqua sta alimentando una parallela ‘corsa’ politica con l’opposizione che avverte il governo di non lasciarsi andare a proclami affrettati quando ancora l’emergenza è in corso.
La situazione sembra comunque in miglioramento dopo i picchi raggiunti lo scorso lunedì. Il livello del fiume Chao Phraya si è abbassato di qualche centimetro e ciò sta siramente contribuendo ad alleviare la morsa sulla metropoli.
Diverso il discorso sugli aiuti agli alluvionati. Non tutti sono stati raggiunti dai soccorsi per stessa ammissione delle autorità tailandesi. Molti abitanti delle periferie hanno anzi denunciato di essere stati abbandonati a favore delle zone più centrali della città. Gli aiuti stentano ad arrivare anche nelle zone più remote del paese non risparmiate da alluvioni e allagamenti.
Secondo il più aggiornato bilancio ufficiale, dallo scorso 25 luglio le alluvioni hanno causato la morte di 427 persone. La situazione resta tuttora difficile in 147 distretti di 26 provincie con oltre due milioni di persone direttamente colpite.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *