Socialize

Iran: Nucleare, responsabile AIEA “avverte il mondo”

    di  .  Scritto  il  18 Novembre 2011  alle  9:35.

Le sei potenze coinvolte nel tentativo di risolvere diplomaticamente la disputa nucleare con l’Iran – Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Regno Unito e Germania- avrebbero alla fine formato un fronte unito nei confronti di Teheran, dopo le divisioni seguito al  delicato dossier ONU della scorsa settimana.

I Grandi del mondo hanno inviato una risoluzione congiunta all’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA).  A Vienna, dove l’Agenzia ha sede, oggi si dibatterà e si voterà sul caso dell’Iran.

In Occidente e in Israele non saranno certo soddisfatti quanti speravano che il documento scatenasse azioni internazionali più concrete, come rimettere il caso al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Yukiya Amano, direttore generale dell’AIEA, ha infatti insistito sulla necessità della partecipazione di Teheran al tavolo del dialogo per chiarire i punti nodali del dossier, e ha dichiarato di volere inviare in Iran una commissione di alto livello per placare le crescenti preoccupazioni sulla natura delle attività nucleari del paese.

“È chiaro che l’Iran sia un caso da risolvere”, ha affermato Amano in una conferenza stampa. “Dobbiamo allertare il mondo prima che la proliferazione nucleare abbia luogo”. Il direttore generale ha inoltre ricordato che gli esperti dell’agenzia hanno esaminato attentamente le informazioni raccolte, componendo un “quadro chiaro, coerente e consistente” sui progetti nucleari della repubblica islamica.

Il responsabile dell’AIEA ha aggiunto di aver scritto al capo dell’Organizzazione dell’Energia Atomica dell’Iran, Fereydoun Abasi Davani, per suggerirgli di acconsentire all’ispezione della commissione. Amano ha concluso la conferenza stampa dicendo di essere fiducioso di poter pattuire al più presto una “data adeguata” per l’ispezione dei presunti siti nucleari.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *