Socialize

Iran: Teheran e Mosca condannano nuove sanzioni dell’Occidente

    di  .  Scritto  il  22 Novembre 2011  alle  9:12.

Stati Uniti ed Unione Europea imporranno maggiori sanzioni all’Iran. Il Regno Unito ha proibito ogni tipo di attività con la Banca Centrale della Repubblica Islamica dell’Iran, mentre la Francia pretende azioni immediate e perentorie da parte di Teheran.

Le misure adottate dalle superpotenze sono una risposta all’ultimo dossier dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA) sull’Iran, che ha messo espresso preoccupazioni su possibili dimensioni militari del programma nucleare della repubblica islamica. Teheran ha sempre sostenuto di voler generare energia atomica per fini civili e pacifici.

I passi unilaterali previsti dall’Occidente riflettono la difficoltà di persuadere Russia e Cina dal non porre il veto a nuove strategie del Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha ordinato nuove sanzioni contro i settori energetici e petrolchimici iraniani, ha informato la Casa Bianca. Gli Stati Uniti non acquistano petrolio persiano dal 1995.

La decisione assunta dal Regno Unito non riguarderà direttamente il petrolio iraniano, ha detto una fonte vicina al Consiglio di Sicurezza.

L’Unione Europea potrebbe decidere martedì di congelare beni e proibire viaggi a centinaia di società e cittadini iraniani.

“Queste decisioni dimostrano l’animosità di questi paesi contro il nostro popolo” ha detto oggi un portavoce del ministero degli Esteri iraniano commentando le nuove sanzioni.

Teheran ha definito “deprecabili e inutili” le misure che, secondo il portavoce, “sembrano rispondere soprattutto a criteri di propaganda e di guerra psicologica”.

Critiche anche dalla Russia che ha definito le sanzioni contro l’Iran “inaccettabili”.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *