Socialize

Cile: miniera di Collahuasi, indetto sciopero generale

    di  .  Scritto  il  29 Novembre 2011  alle  6:50.

I lavoratori della miniera Collahuasi, nel nord del Cile, hanno indetto lunedì uno sciopero generale a causa della rottura degli accordi lavorativi stabiliti dalla compagnia mineraria lo scorso 29 ottobre.

In un comunicato, il sindacato della miniera segnala che “per lungo tempo abbiamo assistito a numerosi conflitti lavorativi senza che la proprietà fosse in grado di risolverli. Si sono accumulate forti tensioni tra lavoratori e società, che hanno solo danneggiato i rapporti di lavoro”.

I minatori di Collahuasi hanno optato per l’astensione dal lavoro “per un presunto piano di licenziamenti in risposta ai nostri scioperi indetti in precedenza”, spiega il sindacalista Cristián Arancibia.

“Fino a quando non ci verrà rilasciato un documento scritto nel quale si smentisce la questione dei licenziamenti, continueremo con le proteste”, ha aggiunto.

La mobilitazione di lunedì è la terza dall’inizio dell’anno. I minatori bloccarono, per brevi periodi, le attività della miniera il 30 luglio e il 29 ottobre. Nel 2010 Collahuasi rimase paralizzata per più di un mese per uno sciopero legale nel bel mezzo delle trattative sui contratti collettivi.

Il Cile è il più grande produttore di rame al mondo, detenendo il 33 per cento della produzione totale. Collahuasi estrae quotidianamente circa 1.380 tonnellate di rame.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *