Socialize

Armenia: aborti selettivi, il paese resterà senza donne

    di  .  Scritto  il  20 Dicembre 2011  alle  21:04.

In Armenia non ci sono donne: lo ha annunciato, non senza preoccupazione, il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (Unfpa) in un rapporto.

Nel documento si sottolinea che la responsabilità di tale risultato è da imputare alla pratica, sempre più diffusa, degli aborti selettivi, detta anche “gendercide”.

Si abortisce quando il nascituro è donna, talvolta anche se è decorso il termine legale. Il paese che effettua più aborti selettivi è la Cina, ma non scherzano neanche l’India, l’Albania fino a qualche tempo fa, e la gran parte dei paesi asiatici.

Della zona caucasica, l’Azerbaigian e la Georgia staccano l’Armenia di tre posizioni. Anche qui, infatti, la proporzione uomini – donne è alterata, probabilmente, dalla selezione delle nascite.

“Ogni anno Yerevan perde 1400 potenziali madri” ha detto il ginecologo Razmik Abramian all’agenzia Eurasia.

“Se continuiamo così, tra dieci o vent’anni in Armenia vedremo camminare solo uomini.”

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *