Socialize

Spagna: le prime misure del Governo Rajoy

    di  .  Scritto  il  21 Dicembre 2011  alle  12:02.

In occasione del dibattito d’investitura della X Legislatura, Mariano Rajoy, neo presidente del Governo e leader del Partito Popolare, ha elencato una serie di misure che verranno adottate durante il suo mandato. Qui di seguito le principali.

Pensioni:
-Attualizzazione del potere acquisitivo delle pensioni a partire dal 1 gennaio 2012.
-Abolizione dei pensionamenti anticipati per avvicinare l’età reale di pensionamento (63,5 anni) all’età legale (65 anni, ma che progressivamente arriverà a 67 anni fino al 2027). È prevista anche l’eliminazione dei sussidi di disoccupazione negli ultimi anni di vita lavorativa.
-Modificare il criterio per calcolare l’importo della pensione. Si calcoleranno i guadagni percepiti durante tutta la vita lavorativa.

Lavoro:
-Cambiamenti nei contratti collettivi. Si darà priorità agli accordi aziendali, cosa che porterà a salari più bassi.
-Le feste lavorative si sposteranno ai lunedì, ad eccezione di quelle di maggiore tradizione. Lo scopo è quello di rafforzare la competitività delle imprese.
-Monitoraggio delle politiche attive del lavoro per facilitare l’ingresso dei disoccupati nel mercato del lavoro.
-Controllo dell’assenteismo ingiustificato e promozione delle misure di conciliazione lavoro-vita familiare.
-Piani di reinserimento lavorativo per i lavoratori che rientrano nel mercato del lavoro dopo un periodo prolungato d’inattività per motivi familiari.
-Piano di Occupazione Giovanile con incentivi per i minori di 30 anni.
-Riforma della formazione professionale per facilitare l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro.
-Piano contro la discriminazione salariale tra i sessi.

Deficit:
-Regio decreto legge sulle Misure Urgenti in materia Economica e di Bilancio. Accordo sul risparmio della Pubblica amministrazione per coprire il deficit, che dovrà diminuire del 4,4% nel 2012. Entro il 31 marzo 2012 verrà presentato il nuovo Bilancio dello Stato per 2012.
-Legge di Stabilità di Bilancio per limitare le spese e l’indebitamento in tutta l’Amministrazione Pubblica.
-Patto per l’Austerità e l’Efficienza con tutti i livelli dell’Amministrazione Pubblica per estendere il controllo del deficit.

Riforma Fiscale:
-Pagamento dei debiti dell’Amministrazione Pubblica.
-Aiuti fiscali per l’impiego.
-Reinvestimento delle plusvalenze per le imprese private.
-Riduzione dell’IVA sull’acquisto di un immobile.

Sanità:
-Nuova Legge sui Servizi di Base. Ogni Comunità potrà definire autonomamente le caratteristiche di un servizio base.
-Patto per la Sanità con tutti i partiti politici, le Amministrazioni Pubbliche e i professionisti coinvolti.

Educazione:
-Bilinguismo spagnolo-inglese in tutto il sistema educativo e insegnamento di una terza lingua nelle comunità con una lingua co-ufficiale.
-Riforma dell’Università con l’obiettivo di “internazionalizzare il sistema universitario spagnolo”.

Amministrazione Pubblica:
-Ridimensionamento del capitale umano impiegato nel settore pubblico, ad eccezione delle Forze di Sicurezza, e riduzione delle imprese semi-pubbliche.
-Riforma della legge sui controlli preventivi. I pubblici amministratori dovranno garantire di non assumere mai impegni finanziari che non possono affrontare.
-Riforma della Legge sulla Trasparenza, il Buon governo e l’Accesso alle Informazioni Pubbliche nel primo trimestre del 2012.
-Rimozione delle barriere alla libera circolazione di beni e servizi in tutto il territorio nazionale.

Energia:
-Ridurre i costi medi del sistema e affrontare i problemi del deficit tariffario (22.000 milioni) senza addebitare alcun costo ai contribuenti.

Turismo:
-Piano Integrale del Turismo che migliori la fiscalità del settore e le politiche trasversali tra tutti i Ministeri coinvolti.

Politica Estera:
-Riforma del Servizio Estero della Spagna per rafforzare la promozione commerciale delle imprese spagnole nel mondo e nei loro progetti di internazionalizzazione.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *