Socialize

Cile: dalla Patagonia al Pichiqueime è emergenza incendi

    di  .  Scritto  il  3 Gennaio 2012  alle  8:53.

Un morto, almeno 30 case distrutte e 23.000 ettari di terra trasformati in cenere: è un primo bilancio ufficiale dei danni provocati da uno dei cinque incendi che da venerdì scorso si stanno propagando nella regione del Bío Bío nel centro del Cile.

Secondo l’Ufficio nazionale per le emergenza (Onemi dall’acronimo in spagnolo) il governo ha deciso di decretare lo stato di Allerta rossa nelle province di Concepción e Ñuble (sempre nel Bío Bío)perché la situazione è “estremamente preoccupante” e “sta diventando particolarmente complessa”.

Dei cinque focolai attivi, ha precisato l’Onemi, il più preoccupante è quello in corso nella zona di “Pichiqueime” che coinvolge i comuni di Florida e Quillon, a circa 450 chilometri da Santiago, dove i forti venti e le temperature alte e secche stanno facilitando l’estensione dell’incendio.

Proprio questo focolaio ha provocato una vittima, un uomo di 75 anni che non è riuscito ad abbandonare la propria abitazione in tempo, e ha distrutto le abitazioni di Queime, quartiere periferico di Quillon.

Centinaia di effettivi del Corpo forestale, dei vigili del fuoco, ma anche di militari e di gente comune sono impegnati da giorni a tentare di contenerei i roghi col sostegno di sei aerei e 10 elicotteri antiincendio.

Gli incendi del Bío Bío si sommano a quello che dalla scorsa settimana ha distrutto oltre 12.000 ettaridel Parco nazionale Torres del Paine (nella Patagonia cilena, regione del Magallanes,2000 chilometricirca a sud di Santiago) e a quello in corso da ieri nella regione del Maule,400 kma sud di Santiago, dpve le autorità hanno dichiarato una situazione d’emergenza per una inusuale ondata di calore e siccità.

In totale fino a ieri notte in Cile si registravano 15 incendi attivi di differenti dimensioni.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *