Socialize

Turchia: colpo all’esercito, dietro le sbarre l’ex capo di stato maggiore

    di  .  Scritto  il  6 Gennaio 2012  alle  10:45.

Un altro colpo assestato alle forze armate e un altro punto a favore del primo ministro Recep Tayyip Erdogan. Così molti osservatori leggono l’arresto, ieri, dell’ex capo di stato maggiore dell’esercito, il generale Ilker Basbug.

L’arresto di Basbug, ordinato dal procuratore di Istanbul, è collegato a un presunto complotto ordito contro l’attuale governo e in particolare a una campagna internet che sarebbe stata guidata da Basbug, diventato l’ufficiale di più alto grado finito finora dietro le sbarre.

La Procura ha formalmente accusato Basbug di guidare un’organizzazione terroristica, il generale portato a Istanbul è stato interrogato per sette ore riferiscono i media turchi che stanno dando ampio risalto alla notizia.

Basbug avrebbe inoltre diffuso materiale diffamatorio contro il partito Giustizia e sviluppo di Erdogan, contro il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) tra l’altro illegale in Turchia, contro le comunità greche e armene. Secondo l’accusa, l’ex capo di stato maggiore avrebbe personalmente ordinato l’apertura di diversi siti internet – utilizzati per propaganda eversiva – avvalendosi della collaborazione di altri ufficiali, anche loro inquisiti.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *