Socialize

Afghanistan: talebani respingono rapporto Onu su vittime civili, “legalizza i crimini della Nato”

    di  .  Scritto  il  10 Febbraio 2012  alle  7:00.

“E’ un rapporto falso, molto lontano dalla realtà, che tenta solo di legalizzare i crimini delle forze militari che hanno occupato l’ Afghanistan.”

Arriva piccato e puntuale il comunicato con cui i Talebani smentiscono il dossier della Missione delle Nazioni Unite nel paese, molto generoso quest’anno nei confronti delle forze NATO.

L’ONU imputa agli estremisti islamici la responsabilità del 77% delle  3021 uccisioni di civili nel 2011, ma i Talebani non ci stanno, numeri alla mano.

“E’ una sorpresa leggere che per le Nazioni Unite le forze governative e della NATO abbiano ucciso solo 410 civili e in particolare solo 63 persone nei raid notturni, quando gli insurgents hanno calcolato che almeno 374 persone hanno perso la vita nelle controverse retate notturne dei militari della coalizione”, ha dichiarato il portavoce dei talebani, Zabiullah Mujahid, in un comunicato.

E continua: “l’ONU non dovrebbe piegare la sua dignità al servizio dell’America, o la gente penserà che non è un’organizzazione indipendente.”

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *