Socialize

Una no-fly zone in Siria? Ok del Senato, Pentagono vaglierà tutte le ipotesi

    di  .  Scritto  il  6 Dicembre 2012  alle  7:00.

Con un emendamento approvato ieri, il Senato degli Stati Uniti d’America ha esortato il presidente Obama a studiare la possibilità d’imporre una no-fly zone in Siria.

I senatori (92 contro 6) chiedono al Pentagono di riferire su più opzioni per la creazione di una no-fly zone che impedisca al presidente siriano Bashar al-Assad di usare la forza aerea contro le forze d’opposizione.

L’emendamento dà al segretario della Difesa Leon Panetta novanta giorni -dall’entrata in vigore del National Defense Authorization Act- per riferire ai comitati di difesa di Camera e Senato circa le opzioni che si presentano agli Stati Uniti per contenere il conflitto siriano.

In precedenza, l’amministrazione Obama si era opposta ad un simile provvedimento. La Casa Bianca è poi tornata sui suoi passi, dicendosi disposta a vagliare tutte le ipotesi per porre fine alla guerra in Siria.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *