Socialize

Messico: Peña Nieto promette una nuova strategia contro il narcotraffico

    di  .  Scritto  il  19 Dicembre 2012  alle  7:00.

Il presidente del Messico, Enrique Peña Nieto, ha rivelato la sua nuova strategia nella guerra contro il narcotraffico e ha promesso “un’autentica politica di Stato”.

Peña Nieto, in carica dal 1° dicembre, è intenzionato a concentrare gli sforzi sulla “riduzione dei crimini contro i cittadini comuni, piuttosto che catturare i capi dei cartelli”.

Ieri, al suo primo Consejo de Seguridad, il mandatario ha assicurato che l’insicurezza è la prima preoccupazione dei messicani.

Nel quadro dei sei pilastri della sua strategia di sicurezza, ha annunciato la creazione della Gendarmería Nacional con 100.000 effettivi.

I pilastri della nuova politica di sicurezza saranno la pianificazione e la prevenzione dei crimini, la protezione dei diritti umani, la coordinazione e la trasformazione delle istituzioni di polizia e la riforma della giustizia.

L’ex presidente Felipe Calderón ha centrato la sua strategia nell’impiego dell’esercito nella lotta al narcotraffico. Tuttavia, anche se non si dispone di cifre ufficiali delle vittime del traffico di droga, le organizzazioni civili parlano di oltre 60.000 morti dal 2006.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *