Socialize

Thailandia: colloqui di pace, si cerca di costruire fiducia

    di  .  Scritto  il  4 Aprile 2013  alle  7:00.

Il primo ministro thailandese Yingluck Shinawatra ha dichiarato ieri che i colloqui di pace tra il governo di Bangkok, rappresentato dal Consiglio di sicurezza nazionale, e i gruppi ribelli islamici nel sud del paese sono “in una fase iniziale di costruzione della fiducia reciproca” e che pertanto “ci vorrà del tempo” perché questi prendano slancio.thailandiayingluckshinawatra

Shinawatra, citata da Thai News Agency, ha aggiunto che il suo governo ha ordinato un massiccio dispiegamento di soldati nelle regioni roccaforti delle fazioni ribelli, soprattutto del Barisan Revolusi Nasional (Brn).

Brn è tra i maggiori gruppi ribelli della Thailandia meridionale, che chiede una maggiore autonomia dal governo centrale e attua con frequenza attentati contro civili e forze dell’ordine. Lo scorso febbraio ha raggiunto un accordo con il governo per avviare colloqui di pace sotto l’auspicio della Malesia, paese in cui si stanno tenendo i colloqui.

La delegazione Brn è composta da tre rappresentanti del gruppo e due del Pattani United Liberation Organization (Pulo).

Oltre 5.000 persone sono state uccise nelle tre province musulmane thailandesi di Yala, Pattani e Narathiwat, e in quattro distretti di Songkhla, dallo scoppio delle violenze nel gennaio 2004.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *