Socialize

El Salvador: una sentenza della Corte Suprema rimette in discussione tregua fra gang

    di  .  Scritto  il  20 Maggio 2013  alle  7:00.

Una sentenza della Corte Suprema di El Salvador, che ha dichiarato illegale la nomina a ministro della Sicurezza di David Mungia Payes, rischia di riaprire la guerra tra Stato e gang armate. Mungia Payes è stato infatti uno dei principali artefici della tregua sottoscritta dalle stesse gang nel marzo 2012.salvadorgang

Ora, sono stati i leader delle gang – Mara Salvatruchas e M18 – nel corso di una conferenza stampa tenuta in carcere, a criticare le decisioni della Corte Suprema che ha anche chiesto al governo di rimpiazzare l’attuale capo della polizia, Francisco Salinas. Secondo la Corte entrambe le posizioni – quella di ministro e quella di capo della polizia – devono essere occupate da civili e non, come è avvenuto, da generali dell’esercito. Il presidente di El Salvador, Mauricio Funes, ha detto di non essere d’accordo con la sentenza ma ha anche sostenuto di volerla rispettare.

La tregua dello scorso anno era stata mediata dalla Chiesa cattolica e sulla base di dati reali ha effettivamente contribuito a una significativa riduzione del numero di vittime prima ricorrenti nella guerra tra gang.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *