Socialize

Tunisia: salafiti contro polizia, domenica di scontri nella capitale

    di  .  Scritto  il  20 Maggio 2013  alle  7:00.

È stata una domenica di scontri tra i gruppi salafiti e la polizia quella di ieri a Tunisi. A inizio maggio Ennahda, dopo aver ammesso la presenza di gruppi qaedisti sul territorio tunisino, aveva deciso di vietare la riunione annuale del gruppo integralista Ansar al-Sharia nella città di Kairouan, a 150 chilometri da Tunisi. Incontro che avrebbe dovuto tenersi il 19 maggio.tunisiasalafiti

La reazione salafita non si è fatta attendere, infatti già la settimana scorsa è stata segnata da una serie di incidenti tra la polizia e gli estremisti, a cui sono seguiti centinaia di arresti, tra cui quello del portavoce di Ansar al-Sharia, Seifeddine Rais, anche se le autorità non lo hanno ancora confermato.

Ieri invece la violenza è esplosa intorno a mezzogiorno nel quartiere occidentale di Tunisi, a Ettadhanen City, quando “circa 700 salafiti, muniti di proiettili e coltelli, hanno iniziato a manifestare in barba ai divieti governativi”, scrive l’Afp. A quel punto è scattato l’intervento della polizia in assetto antisommossa e il risultato è stato uno scontro protrattosi fino alle 15, con un morto, centinaia di feriti e numerosi altri arresti. È stata catturata anche Amina Tyler, la “Femen” diciannovenne che a marzo postò su Facebook la propria foto a seno nudo per protestare contro gli islamisti. Amina era andata a Kairouan “per affrontare i salafiti”.

Sabato Al Qaeda nel Maghreb aveva espresso il proprio sostegno ad Ansar al-Sharia, invitandolo a resistere alle provocazioni delle autorità. Le autorità sono quelle islamiche di Ennahda, accusate dai salafiti di condurre una politica anti-islamica e minacciate con una guerra, se le cose non dovessero cambiare – scrive il quotidiano algerino El Watan. Mentre la società civile, invece, contesta a Ennahda un’eccessiva tolleranza nei confronti dei gruppi religiosi estremisti. In mezzo alla crisi politica c’è una grave crisi economica che destabilizza ulteriormente gli equilibri del paese.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *