Socialize

Cambogia: mine anti-uomo, nel 2013 vittime in calo

    di  .  Scritto  il  4 Giugno 2013  alle  7:00.

Nei primi quattro mesi del 2013 in Cambogia sono state registrate 44 vittime di mine, un calo del 48% (85 vittime) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.cambogiamine

Lo rivela l’ultimo rapporto del Sistema informativo sulle vittime delle mine e degli ordigni di guerra della Cambogia, un organismo governativo secondo il quale nel periodo gennaio-aprile di quest’anno solo quattro persone sono rimaste uccise ed altre 40 ferite o amputate; nello stesso quadrimestre del 2012, si sono registrati 19 morti e 66 feriti e amputati.

Secondo lo studio, dal 1979 all’aprile di quest’anno, circa 19.666 persone sono state uccise ed altre 44.581 ferite.

La Cambogia è uno dei paesi con il più alto numero di mine attive. Si stima che nel corso dei trent’anni di guerra e conflitti interni, conclusisi nel 1998, siano state disseminate tra i 4 e i 6 milioni di mine antiuomo e altri ordigni esplosivi.

Come lo scorso anno, informa il Centro di sminamento cambogiano, il paese ha eliminato e distrutto circa 3 milioni di mine e ordigni esplosivi. Il centro prevede entro il 2020 di completare le operazioni di sminamento.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *