Socialize

Pakistan: rifugiati afghani, scadenza rinviata al 2015

    di  .  Scritto  il  26 Luglio 2013  alle  7:20.

pakistanrifugiatiIl governo pakistano ha esteso la scadenza delle “refugee cards” degli afghani fino al 2015, misura di cui beneficeranno 1,6 milioni di persone.

La decisione, informa l’agenzia di stampa afgana Pajhwok, è arrivata alla fine di una riunione del gabinetto federale, presieduto dal primo ministro Nawaz Sharif. Il termine ufficiale per la revoca dello status di rifugiato era scaduto il 30 giugno.

Poche settimane fa, il ministro degli Stati e delle Regioni Frontaliere pakistano, Abdul Qadir Baloch, aveva assicurato all’Agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite (Unhcr) di voler rinnovare il suo impegno nel fornire protezione e assistenza agli oltre 1,6 milioni di rifugiati afghani registrati nel paese, il primo al mondo per numero di profughi ospitati.

In un vertice a fine giugno, Unhcr, Islamabad e Kabul avevano concordato di elaborare insieme un accordo per la gestione dei rimpatri volontari e dei soggiorni dei rifugiati afghani.

Dal 2002, il programma di rimpatrio volontario dell’Unhcr ha contribuito al ritorno in patria di quasi 4,8 milioni di afghani (3,8 milioni dal Pakistan e circa un milione dall’Iran). Dall’inizio dell’anno, circa 22 mila afghani sono tornati in Afghanistan dal Pakistan.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *