Socialize

Messico: aumentano i poveri, il governo ne prende atto

    di  .  Scritto  il  31 Luglio 2013  alle  7:00.

messicominorilavoratoriIl governo del Messico ha riconosciuto che tra il 2010 e il 2012 il numero dei poveri nel paese è fortemente aumentato. Attualmente, secondo le cifre ufficiali, sono 53,3 milioni le persone che vivono in condizioni di povertà.

Nell’ultimo rapporto del Consiglio nazionale per la valutazione della politica di sviluppo sociale (Coneval) si afferma che i più colpiti dall’aumento della povertà sono i giovani sotto i 18 anni – che risiedono nelle zone urbane -, gli anziani e quanti hanno una qualche carenza nell’istruzione.

Il Coneval ha registrato che in questo arco di tempo 1,5 milioni di messicani sono usciti dalla povertà estrema, nella quale però si trovano ancora 11,5 milioni di persone, soprattutto nelle comunità indigene.

Il Coneval definisce una persona in condizione di povertà colui che presenta almeno una carenza di tipo sociale, come lavoro o assistenza sanitaria, o un reddito mensile inferiore ai 120 dollari statunitensi nelle zone rurali o ai 186 dollari in quelle urbane.

Una persona in condizione di povertà estrema presenta tre o più carenze sociali, e il suo reddito è inferiore ai 67 dollari in campagna o ai 90 in città.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *