Socialize

Al Qaida, ‘assunti’ ingegneri per abbattere i droni americani

    di  .  Scritto  il  5 Settembre 2013  alle  7:00.

I capi di Al Qaida hanno contrattato un gruppo di ingegneri per trovare un modo per abbattere o catturare i droni degli Stati Uniti.

Lo rivela The Washington Post, che cita un documento dei servizi di intelligence Usa consegnato da Edward Snowden, l’ex analista dell’Agenzia di Sicurezza Nazionale (Nsa) reclamato dalla giustizia degli Stati Uniti per aver trafugato e pubblicato dei rapporti classificati.drone

Al Qaida “spera di scoprire le vulnerabilità tecnologiche di un’arma che ha inflitto gravi perdite alla rete terroristica”, si legge nell’articolo.

I droni, il cui utilizzo da parte degli Stati Uniti è stato moltiplicato negli ultimi anni, effettuano missioni di monitoraggio e di attacco, e hanno causato migliaia di morti in offensive contro presunti obiettivi terroristici.

Anche se non ci sono prove che Al Qaida abbia provocato la caduta di un drone o interferito con le operazioni di volo, i servizi di intelligence statunitensi hanno osservato da vicino gli sforzi persistenti del gruppo per sviluppare una strategia contro i velivoli senza equipaggio dal 2010, aggiunge il quotidiano. Gli attacchi dall’aria hanno costretto i membri di Al Qaida e altri gruppi militanti a limitare i loro movimenti in Pakistan, Yemen e Somalia, tra gli altri luoghi.

Il documento in questione, classificato come “top secret”, è intitolato “Minacce ai droni” e riassume decine di valutazione delle agenzie di spionaggio statunitensi dal 2006.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *