Socialize

L’Nsa non fa sconti neanche in Spagna, oltre 60 milioni di intercettazioni telefoniche in un mese

    di  .  Scritto  il  29 Ottobre 2013  alle  6:00.

(da Barcellona) – L’Agenzia di sicurezza nazionale degli Stati Uniti (Nsa) ha spiato più di 60 milioni di telefonate in Spagna in poco più di un mese, secondo quanto ha pubblicato ieri il quotidiano El Mundo, che ha citato documenti dell’intelligence statunitense.statiunitidatagate

Una notizia che viene alla luce lo stesso giorno in cui il governo spagnolo ha convocato l’ambasciatore statunitense a Madrid, seguendo l’esempio di altri paesi europei, per chiedere spiegazioni sul presunto spionaggio da parte di Washington ai danni di politici e membri dell’esecutivo spagnolo.

Le notizie sullo spionaggio dell’Nsa contro i leader di paesi alleati come Francia, Germania, Brasile e Messico, pervenute attraverso le rivelazioni di un suo ex analista, Edward Snowden, stanno mettendo a dura prova le relazioni con gli Usa.

El Mundo fa riferimento a un documento chiamato “Spain last 30 days”, in cui si parla di un flusso di 60.506.610 chiamate le cui destinazioni, origini e durata sono state registrate tra il 10 dicembre del 2012 e l’8 gennaio del 2013.

L’11 dicembre è stato il giorno con il maggior numero di telefonate spiate, poco più di 3 milioni.

Il primo ministro spagnolo, Mariano Rajoy, ha affermato venerdì, quando ha annunciato che avrebbe chiesto spiegazioni agli Stati Uniti, che “le attività di spionaggio non sono un’azione corretta tra paesi partner e alleati”. Ha tuttavia ribadito il suo desiderio di mantenere con Washington “le più strette relazioni bilaterali possibili”.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *