Socialize

Spagna: Catalogna, indipendenza o continuità? Vince la “terza via”

    di  .  Scritto  il  4 Novembre 2013  alle  7:20.

(da Barcellona) – La maggior parte dei catalani voterebbe a favore di una “terza via” con la quale la Catalogna continuerebbe a fare parte della Spagna ma con nuovi poteri, qualora si presentasse la possibilità di un referendum sull’indipendenza, secondo un sondaggio pubblicato ieri da El País.catalogna

Il sondaggio di Metroscopia sostiene che l’opzione indipendentista perderebbe contro la “terza via”, che offre una maggiore autonomia alla Catalogna, con il 40 per cento dei cittadini in suo favore, contro il 31 per cento di quanti vorrebbero per la secessione e il 17 per cento per la continuità.

Se all’ipotetico referendum si chiedesse solo di scegliere tra l’indipendenza e il mantenimento dell’autonomia, il “sì” per l’indipendenza vincerebbe con il 46 per cento delle preferenze, contro il 42 per cento che voterebbe a favore del “no”.

L’opzione della terza via è quella che attrae maggiormente i settori più moderati del “catalanismo”, anche se il governo centrale ha mostrato la sua opposizione alla celebrazione di un qualsiasi referendum.

In questo senso, il 55 per cento dei catalani esige il diritto di indire un referendum che permetta loro di decidere sull’indipendenza, contro il 40 per cento che si dice contrario. Tuttavia, due catalani su tre ritengono che l’indipendenza abbia poche o nulle possibilità di essere realizzata.

L’indagine evidenzia che il sentimento indipendentista ha perso forza dopo che le autorità comunitarie hanno avvertito che la secessione lascerebbe la Catalogna fuori dall’Unione Europea (Ue).

Il fervore nazionalista in Catalogna è tornato in auge lo scorso anno, quando il presidente della regione, Artur Mas, si era impegnato a celebrare un referendum nel 2014, incontrando il completo disaccordo di Madrid per la sua incostituzionalità.

Negli ultimi mesi i toni sono calati e sia Mas che il primo ministro Mariano Rajoy si sono mostrati disposti a dialogare dopo essersi incontrati in segreto lo scorso agosto a Madrid.

Il sondaggio di Metroscopia è stato condotto attraverso mille interviste telefoniche e ha un margine di errore di 3,2 punti.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *