Socialize

Pessimismo palestinese sui negoziati di pace

    di  .  Scritto  il  8 Novembre 2013  alle  18:17.

Oltre il 70 per cento dei palestinesi si aspetta che i colloqui di pace con Israele, sponsorizzati dagli Stati Uniti, falliranno, secondo un sondaggio della An-Najah National University.

Lo studio, pubblicato questa settimana, ha utilizzato un campione di 1.360 persone in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza e ha chiesto al pubblico palestinese quali fossero le sue percezioni sui colloqui di pace israelo-palestinesi.

Oltre il 53 per cento degli intervistati ha dichiarato di non sostenere un ritorno al tavolo delle trattative con Israele, mentre il 90,1 per cento vede la politica statunitense sbilanciata in favore di Israele.

L’80 per cento si è detto favore dello svolgimento di un referendum tra i palestinesi prima della firma di un qualsiasi accordo con Israele. Poco più della metà di questi (51,8 per cento) sostengono la soluzione a due stati.

Quasi il 58 per cento degli intervistati si aspetta lo scoppio di una terza Intifada nel caso in cui i negoziati dovessero fallire, con una persona su tre che vorrebbe la dissoluzione dell’Autorità nazionale palestinese (Anp), sempre in caso di fallimento.

Ancora in caso di fallimento, la maggioranza degli intervistati (58,7 per cento) sostiene una rivolta popolare non violenta, mentre il 38 per cento opterebbe per la resistenza armata.

Una maggioranza di oltre il 73 per cento dei palestinesi dice non sentirsi al sicuro, con una persona su tre che considera la possibilità di emigrare forzata dalle circostanze politiche ed economiche.

Il campione degli intervistati è stato selezionato in maniera casuale e il margine di errore è di circa ± 3 per cento.

I negoziati tra Israele e il governo palestinese sono ripresi lo scorso luglio a Washington. Ma il dialogo sembra essere limitato dalla frustrazione dei palestinesi per i continui insediamenti ebraici in Cisgiordania.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *