Socialize

Boom delle città africane, nuova frontiera del consumo di massa

    di  .  Scritto  il  19 Novembre 2013  alle  8:02.

I grandi centri urbani africani stanno per diventare la nuova frontiera del consumo di massa nel mondo. E’ quanto emerge da uno studio realizzato dallo studio Oxford Economics, intitolato “Bright Continent, the future of Africa’s opportunity cities”.Central business district on Lagos Island, Lagos, Nigeria, 2009

Secondo la ricerca, il volume totale delle spese nelle grandi città africane salirà fino a 100 miliardi di dollari nel 2030. Tra 17 anni, le megalopoli africane ospiteranno 300 milioni di persone in più, una crescita demografica che porterà con sé un’impennata del consumo.

Le cinque città a più forte crescita saranno Johannesburg (Sudafrica), Il Cairo (Egitto), Luanda (Angola), Lagos (Nigeria) e Città del Capo (Sudafrica).

I futuri consumatori – sottolinea lo studio – non avranno tutti lo stesso potere d’acquisto: a Lagos, che diventerà la città più popolosa del continente con 25 milioni di abitanti, la nuova classe media comprerà soprattutto prodotti di base a basso costo e soprattutto prodotti alimentari. A Luanda, dove la classe media dovrebbe essere un po’ più ricca, il livello delle spese alimentari dovrebbe diminuire di metà rispetto al consumo totale e le spese in ristoranti, alberghi e attività di tempo libero dovrebbero decuplicare.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *