Socialize

Rapporto Onu contro la Corea del Nord, Pechino non molla il suo alleato

    di  .  Scritto  il  18 Marzo 2014  alle  6:00.

La Cina ha nuovamente respinto il rapporto delle Nazioni Unite con cui si accusa il regime della Corea del Nord di crimini contro l’umanità e si propone di condurre il leader nordcoreano Kim Yong-un davanti alla Corte penale internazionale (Cpi).

Con le sue dichiarazioni a sostegno di Pyongyang, la Cina – che il potere di veto al Consiglio di Sicurezza dell’Onu – conferma la sua intenzione di proteggere la dittatura nordcoreana da qualsiasi procedimento giudiziario internazionale.coreadelnordsoldati

La relazione degli esperti dell’Onu accusa il regime nordcoreano di omicidi e torture paragonabili a quelli commessi durante il nazismo.

Uno dei rappresentanti di Pechino nella missione Onu a Ginevra, Chen Chuandong, ha detto ieri che il rapporto fa “accuse infondate” e che le sue raccomandazioni “sono lontano dalla realtà”.

Il principale autore del rapporto Onu, il giudice australiano in pensione Michael Kirby, ha ricordato che le conclusioni dello studio sono basate sulle testimonianze di centinaia di vittime, disertori e testimoni, unanimi nei giudizi contro il regime del leader supremo Kim.

Kirby chiede la chiusura immediata dei campi di detenzione dei prigionieri politici, dove secondo il rapporto sono rinchiusi circa 120 mila nordcoreani.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *