Socialize

Francia: il neo primo ministro Valls dimezzerà il numero delle regioni

    di  .  Scritto  il  10 Aprile 2014  alle  6:00.

Il primo grande provvedimento annunciato da Manuel Valls nel suo primo discorso politico davanti l’Assemblea Nazionale è la riduzione da 27 a 12 o 13 del numero di regioni in Francia. Il neo primo ministro francese intende avviare una profonda riforma dello stato che prevede anche la riduzione di altre amministrazioni locali e provinciali.MANUEL VALLS ANNONCE LA FIN DE L'AIDE AU RETOUR DES ROMS

Ieri, nel suo intervento, Valls ha presentato il suo progetto politico nazionale, parlando di “bilancio catastrofico” dello stato francese. Ha ricordato che nei prossimi due anni la Francia dovrà affrontare tagli per circa 50 miliardi di euro, come imposto da Bruxelles.

In cambio, ha assicurato una riduzione delle tasse di circa 30 miliardi di euro: essenzialmente, si tratterà di una riduzione dei contributi lavorativi, accompagnati da incentivi fiscali alle piccole imprese e ai contribuenti più modesti.

Già qualche mese fa il presidente François Hollande aveva annunciato un progetto per ridurre il numero delle regioni francesi. Valls ha spiegato di voler trasformare radicalmente il paesaggio politico nazionale, che dal 2011 conta 27 regioni (22 regioni nel territorio nazionale e 5 territori d’oltremare).

Valls propone di ridurre fino a 12 o 13 il numero totale delle regioni, e con grande rapidità. Si andrà per “fusione” di regioni e, quando la negoziazione non permetterà la fusione, sarà lo Stato, da solo, a decidere di “unire” o “eliminare”.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *