Socialize

Venezuela: l’Esercito ammette abusi durante le proteste

    di  .  Scritto  il  15 Aprile 2014  alle  5:58.

Il Venezuela sta indagando su almeno 97 membri delle forze armate per presunti abusi e torture contro le persone arrestate negli ultimi due mesi di proteste contro la gestione del presidente Nicolás Maduro.

Il capo del Comando Operativo Strategico, il generale Vladimir Padrino, ha ammesso in un’intervista al canale televisivo Venevisión che le forze di sicurezza hanno commesso “eccessi” nel controllo delle manifestazioni.venezuelapadrino

“Possiamo dire che 97 soldati sono indagati dalla procura per crudeltà e tortura”, ha detto Padrino, sottolineando che si tratta solo di “una piccola parte dei 100 mila militari sotto forte pressione per le recenti violenze, uomini che stanno difendendo il governo da un tentativo di golpe in corso”.

Dal 12 febbraio proseguono quasi quotidianamente le proteste contro il governo, accusato per la dilagante insicurezza, inflazione, carenza di prodotti di base e scarse prospettive economiche.

Finora sono 41 le persone rimaste uccise – tra cui nove della Guardia Nazionale – e più di 2 mila quelle arrestate.

Giovedì scorso Maduro si è riunito con i leader dell’opposizione per cercare di allentare le tensioni. Tuttavia, almeno per il momento, le parti sembrano non essere in grado di superare la situazione di impasse.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *