Socialize

Colombia: le Farc consegnano minori infiltrati e accusano la polizia

    di  .  Scritto  il  6 Maggio 2014  alle  5:56.

Le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (Farc) hanno consegnato domenica notte tre minori entrati nelle proprie fila al Comitato Internazionale della Croce Rossa (Cicr).

Secondo la guerriglia, gli adolescenti, “di 15 e 16 anni”, erano entrati nel gruppo armato “mentendo sulla loro vera età, prima di aver compiuto i 15 anni, violando le norme di reclutamento dell’organizzazione”, recita un comunicato.Farcmurales

Le Farc sostengono che i tre minori sono collaboratori della polizia colombiana e che l’obiettivo della loro infiltrazione consisteva nell’ “ottenere informazioni per l’eliminazione o la cattura dei comandanti della guerriglia”, aggiunge la nota.

L’Istituto Colombiano per il Benessere Familiare (Icbf), dipendente dal governo, tra il 1999 e il 2013 ha assistito 5.417 bambini e adolescenti smobilitati dai gruppi armati illegali. Di questi, il 60 per cento afferma di essere stato reclutato dalle Farc.

Dal novembre 2012, Farc e governo colombiani tengono periodici colloqui all’Avana per porre fine ad un conflitto armato interno che va avanti da oltre cinquant’anni. L’ultimo round di colloqui, il 24esimo, si è concluso domenica, senza sostanziali progressi.

Attualmente le parti stanno trattando il tema delle droghe illecite, terzo dei sei punti dell’agenda pattuita, dopo aver depennato dalla lista i punti relativi a riforma rurale e partecipazione politica. Le altre questioni sono l’abbandono delle armi, il risarcimento delle vittime del conflitto e la controfirma di un eventuale accordo.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *