Socialize

Ucraina: la guerra costa caro, introdotta una nuova tassa

    di  .  Scritto  il  1 Agosto 2014  alle  6:00.

L’Ucraina ha approvato l’introduzione di una tassa di guerra pari all’1,5 per cento di tutti i redditi soggetti ad imposta fino al 1° gennaio 2015. Il parlamento di Kiev ha dato ieri il via libera con il sostegno di una grande maggioranza.ucrainapolizia

L’Ucraina è teatro di un feroce conflitto civile nell’est del paese, dove l’esercito si sta scontrando con i separatisti filo-russi.

La Rada ha inoltre approvato il bilancio del paese, che ha dovuto essere riformulato alla luce della crisi, e ha deciso di mantenere in carica il primo ministro Arseniy Yatseniuk, che aveva rassegnato le dimissioni. Appena una settimana fa, i deputati si erano rifiutati di aumentare le tasse per finanziare la cosiddetta Operazione Antiterrorismo nell’est del paese.

Per tale motivo aveva presentato le dimissioni Yatseniuk, che chiedeva lo stanziamento di ulteriori fondi come condizione per rimanere in carica. Il parlamento gli ha dato ieri fiducia con solo sedici voti contrari.

Le dimissioni del premier avevano provocato una crisi di governo. Il presidente Petro Poroshenko gli aveva chiesto più volte di rimanere alla guida del paese. Poroshenko si è detto soddisfatto del nuovo finanziamento alla guerra, che secondo le stime di Kiev costa al paese circa 4,5 milioni di euro al giorno.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *