Socialize

Burundi: suore uccise, presunto assassino “occupavano la terra della mia famiglia”

    di  .  Scritto  il  9 Settembre 2014  alle  19:11.

Nella foto il presunto responsabile e reo confesso del triplice omicidio: Christian Claude Butoyi.

Nella foto il presunto responsabile e reo confesso del triplice omicidio: Christian Claude Butoyi. Foto tratta da Iwacu-Burundi

Si chiama Christian Claude Butoyi il presunto assassino delle tre suore italiane arrestato questa mattina intorno all’una dalla polizia di Bujumbura, capitale del Burundi.

Lo riferiscono fonti burundesi citando la conferenza stampa tenuta nel pomeriggio da  Herménégilde Harimenshi, portavoce della polizia.

Secondo la ricostruzione resa nota, le forze di sicurezza sono risalite all’uomo grazie al cellulare di una delle religiose.

Christian Claude, infatti, ieri avrebbe venduto il cellulare della suora a un abitante di Kamenge, il quale trovando nel dispositivo alcuni messaggi di testo in italiano ha subito provveduto a chiamare la polizia, la quale avrebbe poi trovato nelle tasche dell’uomo due chiavi delle camere del convento.

Christian Claude Butoyi è nato a Kamenge il 13 gennaio del 1983. Interrogato sulle ragioni dell’omicidio, il giovane avrebbe risposto che “quelle straniere occupavano il pezzo di terra della sua famiglia”.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *