Socialize

Ebola: l’Onu chiede un miliardo di dollari per combattere l’epidemia

    di  .  Scritto  il  18 Settembre 2014  alle  6:00.

“Avevamo chiesto circa 100 milioni di dollari un mese fa, ma ora dobbiamo chiedere interventi per almeno un miliardo, dieci volte di più”, è l’appello lanciato ieri alla comunità internazionale da David Nabarro, coordinatore delle Nazioni Unite per le attività di contrasto all’epidemia di febbre emorragica Ebola, che in Africa occidentale ha già causato oltre 2400 vittime in circa otto mesi.guineaebola

L’appello è stato lanciato dalla sede dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS/WHO) a Ginevra, dove è stato reso noto anche l’ultimo bilancio delle vittime aggiornato al 13 settembre: 2461 le vittime, tra confermate, probabili e sospette mentre i casi di contagio sono saliti a 4985 portando in questo modo il tasso di mortalità al 55%.

La maggior parte dei decessi da Ebola sono stati registrati in Liberia, dove sono morte 1296 persone; 595 in Guinea, 562 in Sierra Leone e soltanto 8 in Nigeria, dove le autorità sanitarie locali sembrano essere riuscite a contenere la diffusione.

Proprio per far fronte all’epidemia in Liberia, gli Stati Uniti hanno annunciato l’invio di 3000 soldati in Africa occidentale nell’ambito di un piano di intervento che il presidente Barack Obama dovrebbe confermare a breve. In base a quel che riportano i media internazionali, gli USA dovrebbero creare un centro di comando a Monrovia, sarà di supporto alle iniziative militari e faciliterà il coordinamento degli sforzi militari americane.

Il Pentagono, inoltre, invierà ingegneri per installare 17 centri per la cura della malattia in Liberia – ognuno con una capacità di 100 posti letto – e anche personale medico per la formazione di 500 operatori sanitari, hanno precisato alti funzionari dell’amministrazione Obama.

L’intervento statunitense va ad aggiungersi a uno stanziamento di 150 milioni di euro annunciato ieri dall’Unione Europea, mentre Cuba e Cina hanno annunciato l’invio in Sierra Leone rispettivamente di 165 e 176 medici specializzati

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *