Socialize

Ucraina: controllo passaporti attorno alle regioni separatiste

    di  .  Scritto  il  7 Novembre 2014  alle  6:00.

Il governo ucraino ha imposto ieri il controllo dei passaporti attorno alle regioni separatiste. L’obiettivo, secondo diversi osservatori, è di isolare le aree controllate dai ribelli filorussi dove i combattimenti stanno proseguendo nonostante sia in vigore un cessate-il-fuoco.

Parlamento della Crimea. Foto di Ria Novosti

Parlamento della Crimea. Foto di Ria Novosti

Le nuove misure seguono di alcune ore la decisione di rafforzare i dispositivi di sicurezza nelle principali del sud e dell’est dell’Ucraina considerate potenziali obiettivi di offensive separatiste. Il governo di Kiev bloccherà inoltre tutti i pagamenti di pensioni o altri sussidi per gli abitanti delle regioni separatiste.

Sul terreno, conflitti a fuoco sono tuttora in corso nei pressi dell’aeroporto di Donetsk. Nella città considerata epicentro della ribellione, la morte di due studenti all’esterno di una scuola ieri ha generato polemiche e accuse reciproche, mentre la Russia ha aperto un’inchiesta per crimini di guerra contro le forze ucraine.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *