Socialize

Colombia: tribunale indigeno condanna guerriglieri delle Farc

    di  .  Scritto  il  11 Novembre 2014  alle  6:00.

L’assemblea generale della Guardia Indigena del dipartimento colombiano del Cauca ha condannato il guerrigliero delle Farc (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia) Carlos Iván Silva Yatacué, alias “Fercho”, a 60 anni di carcere dopo averlo giudicato colpevole di essere stato l’autore materiale dell’omicidio di due guardie indigene avvenuto pochi giorni fa.colombianasafarc

Secondo la stampa locale, sono state anche condannate tre persone a 40 anni di carcere per aver sparato in maniera indiscriminata contro le guardie. Due minori di età compresa tra i 14 e i 17 anni sono stati condannati a 20 frustate.

L’omicidio dei membri della comunità Nasa si è verificato lo scorso mercoledì in una zona rurale di Toribío mentre erano intenti a smantellare una recinzione allestita per il secondo anniversario della morte dell’ex leader delle Farc Alfonso Cano.

Gli indigeni del Causa si dichiarano neutrali nel conflitto armato colombiano, e chiedono ai vari attori armati di lasciare i loro territori ancestrali.

In passato, ricordano i media, le comunità del Cauca si erano mobilitate per catturare i guerriglieri coinvolti nelle violenze e per espellere i soldati dell’esercito colombiano presenti nelle loro terre.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *