Socialize

Giappone: caccia alla balene, Tokyo cerca un escamotage per continuare

    di  .  Scritto  il  20 Novembre 2014  alle  6:23.

Il Giappone ha proposto di ridurre di  un terzo la quantità di balene che pesca in Antartide, in un momento in cui il paese ha in programma di riprendere l’attività in quella regione nonostante lo scorso marzo la Corte Internazionale di Giustizia abbia ordinato di cancellare la campagna.giapponebalene

Nel piano rivisto per la caccia alle balene in Antartide “a fini scientifici” che l’Agenzia per la Pesca giapponese ha presentato alla Commissione internazionale per la caccia alle balene (Iwc), il governo di Tokyo ha fissato l’obiettivo di catturare 333 balene rispetto alle 934 previste dal programma precedente, riferisce il quotidiano locale Japan Times.

Nel 2013 il Giappone ha cacciato 103 esemplari di balenottere minori, specie non considerata a rischio. Tuttavia, nella sua sentenza la Corte Internazionale di Giustizia ha ritenuto che le quote del vecchio programma giapponese non erano determinate da scopi scientifici.

Il Giappone ha abbandonato la caccia alle balene nel 1986 per una moratoria imposta a livello internazionale, riprendendola però nel 1987 “a fini scientifici”, con programmi di caccia in Antartide e Pacifico settentrionale.

Questo nuovo programma riveduto dovrebbe essere lanciato nell’aprile 2015 e stabilisce un periodo di ricerca scientifica di 12 anni.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *