Socialize

Ucraina: vertice di Berlino, zone di sicurezza e linea di demarcazione per fermare gli scontri

    di  .  Scritto  il  22 Gennaio 2015  alle  6:29.

Zone di sicurezza per i combattenti filorussi e per le forze ucraine, e creazione di una linea di demarcazione oltre la quale non potranno circolare armamenti pesanti: questi i due punti principali su cui ieri a Berlino si sarebbero messi d’accordo i ministri degli Esteri di Ucraina, Russia, Francia e Germania.France's Foreign Minister Fabius, Ukraine's Foreign Minister Klimkin, Germany's Foreign Minister Steinmeier and Russia's Foreign Minister Lavrov attend a news conference after talks about Ukraine crisis, in Berlin

Secondo i ministri, nonostante i combattimenti non siano mai cessati e nonostante la stessa Kiev abbia accusato Mosca di aver infiltrato suoi soldati, l’incontro di ieri ha fatto registrare alcuni progressi e altri progressi sarebbero stati compiuti anche sull’implementazione dell’accordo raggiunto lo scorso 5 settembre a Minsk.

La Germania ha spinto in particolare sulla necessità di trovare una soluzione politica ma anche avvertito di non aspettarsi miracoli. A tal proposito la cancelliera Angela Merkel ha chiesto di riprogrammare l’incontro tra capi di Stato ad Astana, in Kazakistan, per tenerlo solo quando sarà certo che ci siano possibilità di arrivare ad accordi concreti.

Sulla riunione hanno comunque pesato gli sviluppi degli ultimi giorni, con l’intensificarsi dei combattimenti, e le dichiarazioni del presidente ucraino Petro Poroshenko che ha accusato Mosca di aver inviato almeno 9.000 soldati nell’est dell’Ucraina a sostegno dei ribelli.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *