Socialize

America centrale: progressi democratici traino per gli investimenti

    di  .  Scritto  il  2 Febbraio 2015  alle  6:00.

La stabilità politica e le garanzie giuridiche raggiunte dall’America centrale dopo decenni di conflitti sono ormai fattori consolidati che contribuiscono agli investimenti e allo sviluppo: è quanto è emerso dalla XVII Conferenza Iberoamericana dei ministri e degli imprenditori del Turismo (Cimet), che viene celebrata ormai di norma alla vigilia del Madrid Fitur, la principale fiera internazionale del settore.Cimet

Rappresentanti di Guatemala, El Salvador, Nicaragua, insieme con Costa Rica, Panamá e Messico, hanno messo in luce non solo i miglioramenti ottenuti sul piano burocratico, ma le attrattive rappresentate essenzialmente in materia di biodiversità e cultura: di ciò ha approfittato soprattutto la Spagna, come ha sottolineato il presidente della Confederación Hotelera española (Cehat), Joan Molas, ricordando che appena trent’anni fa nel mondo figuravano appena mezzo centinaio di strutture alberghiere spagnole; oggi sono arrivate a 1500, la metà delle quali in America Latina.

Fra gli altri, il sottosegretario messicano Carlos Joaquín González ha sottolineato che il turismo rappresenta il 9% del pil per il suo paese, che nel 2014 ha registrato 28,8 milioni di visitatori.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *