Socialize

Dialogo e incontri per i 25 anni del Festival del Cinema Africano di Milano

    di  .  Scritto  il  24 Aprile 2015  alle  6:00.

Un riferimento al dibattito aperto in questi giorni dall’affondamento del barcone al largo delle coste libiche, per dire che un festival del cinema dedicato all’Africa deve essere occasione anche per guardare alla parte del continente meno nota in Italia e in Occidente, ma non per questo motivo meno importante. Così, Lia Quartapelle Procopio, segretario della III Commissione Affari esteri e comunitari della Camera dei deputati, ha presentato ieri a Roma la 25ma edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina.festivalcinemaafricanomilano

Una tappa importante, ha sottolineato Prashanth Cattaneo, vicepresidente dell’Associazione Centro Orientamento Educativo (Coe), che organizza ogni anno un appuntamento divenuto occasione di conoscenza e valorizzazione di una produzione culturale che in Italia trova altrimenti poco spazio. Un festival che, nelle parole della presidente del Coe Rosa Scandella, nasce dal “bisogno di incontrarsi, di dialogare, di trovare insieme quello spazio in cui riconoscere una comune radice, una possibilità di scrivere un futuro condiviso”.

Pur sottolineando le costrizioni legate alla crisi economica attuale, le due direttrici del festival – Annamaria Gallone e Alessandra Speciale – hanno sottolineato come il Festival sia “un momento culturale e un momento di incontro” unico. “Dopo 25 anni di vita trascorsa tra un festival e l’altro, ancora ci divertiamo, impariamo e incontriamo artisti e pubblico appassionato”.

Per l’edizione di quest’anno, in programma dal 4 al 10 maggio a Milano – la presidenza della giuria è stata affidata ad Abderrahmane Sissako, regista che quest’anno con il suo ‘Timbuktu’ è stato candidato all’Oscar e ha vinto 7 César. Il festival sarà aperto dall’anteprima italiana di ‘Taxi Teheran’, il film di Jafar Panahi, vincitore dell’Orso d’Oro all’ultima Berlinale.

Con l’obiettivo di contribuire al dibattito sulle tematiche trattate da Expo – che aprirà i suoi battenti il 1° maggio a Milano – il Festival avrà una sezione speciale, ‘Films that feed, I film che ti nutrono’, con proiezioni, degustazioni, incontri e laboratori di cucina. Per ulteriori informazioni sul Festival: www.festivalcinemaafricano.org

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *