Socialize

Burundi: dopo il tentato golpe, rimossi diversi ministri

    di  .  Scritto  il  19 Maggio 2015  alle  7:20.

Sono stati rimossi ieri i ministri della Difesa, degli Esteri e del Commercio, pochi giorni dopo un tentativo di colpo di Stato e nel mezzo di una crisi politica profonda, scaturita dalla volontà del presidente Pierre Nkurunziza di candidarsi a un terzo mandato consecutivo alla massima carica dello Stato.Burundi's President Pierre Nkurunziza holds a news conference in Brussels

Non è stato chiarito ufficialmente se il rimpasto eseguito dal presidente Nkurunziza sia una diretta conseguenza del tentato golpe, una versione che sembra tuttavia evidente agli occhi di molti osservatori.

Al posto del ministro della Difesa Pontien Gaciyubwenge arriva un civile – per la prima volta da circa cinquant’anni – Emmanuel Ntahonvukiye, un ex magistrato già presidente della Corte anticorruzione.

Agli Esteri, al posto di Laurent Kavakure è stato nominato Alain Aimé Nyamitwe, finora ambasciatore del Burundi presso l’Unione Africana.

Alla guida del dicastero del Commercio farà il suo ingresso Irina Inantore, che sostituisce Virginie Ciza.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *