Socialize

Onu: sesso e baratto, uno studio punta il dito contro i caschi blu

    di  .  Scritto  il  11 Giugno 2015  alle  7:36.

Un rapporto delle Nazioni Unite punta l’indice contro i suoi stessi caschi blu documentando centinaia di casi in cui questi ultimi avrebbero barattato beni a loro disposizione in cambio di prestazioni sessuali. Lo studio ha riguardato in particolare le missioni Onu attive in Haiti e Liberia e ha preso in esame il periodo 2008-13. In un terzo dei casi le persone che si sono prostituite erano minorenni.

Lo studio, condotto dallo UN Office of Internal Oversight Services (OIOS), ha portato alla luce una pratica che sembra comune almeno nelle due missioni prese in esame. I caschi blu hanno generalmente pagato con denaro o con beni a loro disposizione “sfruttando lo stato di povertà e di bisogno” degli abitanti.

Attualmente l’Onu dispone di 125.000 peacekeepers dispiegati in diversi paesi del globo. Negli ultimi dieci anni il loro numero è costantemente aumentato.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Nessun articolo correlato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *